Semplice attenzione: ecco ciò di cui hanno bisogno davvero i nostri figli

Il semplice fatto di procreare, non fa di una persona un genitore. Allora quali sono le caratteristiche di un buon genitore? Oggi la life coach Chiara Pardini ci fa riflettere su cosa significa davvero essere genitori e sull’importanza di “saperci essere” davvero per i nostri figli.

 

Un bambino pregava così: “Signore, oggi ti chiedo qualcosa di speciale… Fammi diventare un televisore. Vorrei vivere come la tele di casa mia. Vorrei avere una stanza speciale in cui riunire tutti membri della mia famiglia attorno a me. Essere preso sul serio quando parlo, diventare il centro dell’attenzione, far sì che tutti ascoltino senza interrompere o fare storie. Vorrei sentire l’attenzione speciale che riceve la televisione quando non funziona. Avere la compagnia di mio papà quando torna a casa anche se è stanco per il lavoro. Vorrei che mia mamma mi cerchi quando è sola e annoiata, invece di ignorarmi. Che i miei fratelli litighino per avere la mia compagnia. E che io possa divertire tutti quanti anche se la maggior parte delle volte non dirò niente di importante. Vorrei vivere la sensazione che lascino perdere tutto per passare qualche momento assieme a me. Signore non ti chiedo molto… Solo di vivere come vive qualunque televisore.”

Come sosteneva Michael Lavine, avere dei figli non fa di una persona un genitore, proprio come il fatto di possedere un pianoforte non ci trasforma in pianisti. Qualunque coppia in condizioni ambientali e di salute adeguate può concepire una nuova creatura, tuttavia essere genitori non significa semplicemente generare un bambino, essere genitore è diverso che essere procreatore.

Essere genitori significa fare un patto con nostro figlio, assumendoci la responsabilità di prepararlo, guidarlo aiutarlo a vivere felice e realizzato nella società, ma soprattutto si tratta di amarlo e rispettarlo come individuo.

Nella società di oggi il ritmo è veramente molto incalzante e a volte ci impegniamo per far studiare questi bambini nelle migliori scuole e università dimenticandoci di dargli l’attenzione più semplice e più umana nel momento in cui stiamo con loro. Troppe volte prestiamo attenzione ai figli soltanto quando sorge un problema. Questa forse dovrebbe essere la prima cosa da correggere per essere dei buoni genitori. Riflettiamoci.

 

Chiara Pardini

Life Coach

Chiara Pardini è specializzata nello studio del carattere e della personalità. Utilizza diversi metodi tra cui l’Enneagramma e la fisiognomica. Tra le sue specializzazioni ci sono quelle di trainer di PNL, mediatore familiare, life coach e counselor olistico. È l’ideatrice del Metodo Timelight®, specifico per lo sviluppo del potenziale umano.

 

 

 

CONTATTI

Studio Timelight Via San Francesco, 57 – Viareggio

Email chiaratimelight@gmail.com  Telefono +39 338.71.67.676 Sito web www.chiarapardini.it

Facebook @chiarapardini.metodotimelight/

Instagram chiarapardini_mentalcoach

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *