Ad Altopascio è arrivato “TU QUI” percorso per genitori in attesa e con bambini

Per genitori in attesa, mamme e papà carichi di dubbi e curiosità, l’assessorato alle politiche sociali e i servizi educativi del Comune di Altopascio, insieme con l’azienda USL Toscana Nord Ovest e l’unità funzionale consultoriale della Piana di Lucca, promuovono “Tu qui”, il primo percorso di sostegno alla genitorialità organizzato ad Altopascio. Una serie di incontri gratuiti, aperti a genitori in attesa e alle famiglie con bambini fino a 12 mesi d’età, che dal 3 aprile al 14 giugno affronteranno la sfida dell’essere genitori e di crescere i figli, guidati da medici, professionisti, educatori ed esperti.

«Diventare genitori – commenta l’assessore al sociale, Ilaria Sorini e il coordinatore dei servizi educativi, Gian Marco Bertozzi – comporta una serie di cambiamenti rivoluzionari, che coinvolgono la sfera del singolo e della coppia. L’amministrazione comunale ha quindi deciso di schierarsi accanto ai futuri genitori e a quelli già alle prese con i loro piccoli, offrendo uno spazio e un tempo per riflettere  sull’educazione, sull’essere padre e madre e sulle scelte educative da compiere insieme».

GLI INCONTRI. “Tu qui” ha preso il via martedì 3 aprile, alle 21 e proseguirà con cadenza settimanale, fino al 14 giugno. Tanti i temi che saranno affrontati: come favorire le intelligenze dei bambini fino ai servizi offerti dal Comune per la prima infanzia, passando per i nuovi equilibri all’interno della coppia dopo la nascita di un figlio. E ancora: il massaggio infantile, capricci e regole, le letture durante l’attesa e il
confronto con un’ostetrica per chiarire dubbi e paure.

Gli incontri si terranno al nido comunale “Primo Volo”, in via Indipendenza, 3, a Spianate, coloro che sono interessati possono scegliere di partecipare ad uno o più incontri e non è necessaria la preiscrizione.
Per informazioni e appuntamenti: Uffici del settore attività scolastiche, sociali e sport; 0583/216353; servizi.educativi@comune.altopascio.lu.it.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *