A San Romano in Garfagnana si va al nido con rette ridotte del 70%

Sono stati assegnati dalla Regione Toscana al Comune di San Romano, quale capofila della gestione associata dei servizi per la prima infanzia con i Comuni di Camporgiano, Vagli Sotto, Piazza al Serchio, Minucciano e Sillano/Giuncugnano, fondi per oltre 156 mila euro per la promozione del sistema integrato dei servizi di educazione e istruzione dalla nascita sino a sei anni. La Conferenza dei sindaci dei Comuni aderenti alla gestione associata, ha deciso di destinare la maggior parte delle risorse assegnate all’abbattimento delle rette mensili a carico delle famiglie, riducendo le stesse, a partire dal mese di gennaio 2018, di quasi il 70%. La restante parte del finanziamento, sarà utilizzata per attivare nuovi servizi nella fascia 0 – 6.

La riduzione di quasi il 70% delle tariffe, permette alle famiglie residenti nei Comuni della gestione associata, di accedere al servizio ad un costo contenuto: 100 euro mensili per il tempo pieno (7,30/18); 60 euro mensili per il tempo parziale (7,30/14 – 11,30/18); 70 mensili per il tempo parziale pomeridiano (13/18). La Conferenza dei sindaci ha pensato anche alle famiglie residenti negli altri comuni, che potranno accedere al servizio al costo leggermente maggiorati: 140 euro mensili per il tempo pieno (7,30/18); 115 mensili per il tempo parziale (7,30/14 – 11,30/18); 90 mensili per il tempo parziale pomeridiano (13/18) È inoltre possibile beneficiare del Bonus Bebe’ erogato dall’Inps di 1.000 euro.

“L’esperienza maturata dal 2004 ad oggi fa sì che questo servizio sia una vera eccellenza per il nostro territorio – ha detto il sindaco di San Romano Pier Romano Mariani – la qualità della proposta educativa e degli ambienti in cui vengono svolte le attività dei bambini merita il riconoscimento che le famiglie in questi anni hanno tributato alla Giostra dei Colori. Le famiglie sono sempre state coinvolte nelle attività della struttura ed i momenti comuni hanno evidenziato la consapevolezza che questo non è un servizio dove parcheggiare i bambini ma rappresenta il primo passo della crescita dei bambini stessi accuditi da professionisti sempre più appassionati ed in continuo aggiornamento professionale. In questi anni dopo essersi prodigati con tutti gli assessori alla scuola della Regione Toscana, l’attuale assessore Cristina Grieco ha recepito le istanze che avevamo avanzato per ricevere sostegno economico alla gestione dei nidi di zone montane come le nostre e garantire ai nostri bambini un percorso di formazione ineccepibile e di grande qualità. Voglio ricordare il lavoro amministrativo che sta dietro a questi risultati che sono stati raggiunti non per caso. Il merito va all’ufficio servizi prima infanzia del nostro Comune dove la responsabile Stefania Crudeli segue il servizio con dedizione e professionalità”.
Per informazioni è possibile telefonare allo 0583 613181.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *