Claudio Bisio protagonista di “Father and Son” in scena al Teatro del Giglio dal 16 al 18 febbraio

Claudio Bisio è protagonista al Teatro del Giglio del quinto titolo della Stagione di Prosa, l’attesissimo Father and Son, in scena venerdì 16 e sabato 17 febbraio (ore 21) e domenica 18 febbraio (ore 16). Firmato da Giorgio Gallione per il Teatro dell’Archivolto e scritto da Michele Serra a partire da due suoi libri, Gli sdraiati (da cui è stato tratto anche il nuovo film di Francesca Archibugi, protagonista anche qui Bisio) e Breviario comico, Father and Son è in scena da oltre due anni sui palcoscenici dei teatri italiani, ottenendo ovunque grandissimi successi di pubblico e reiterati “tutto esaurito”.

Father and son racconta il rapporto tra padre e figlio radiografandolo senza pudori, compiendo una lucida e impietosa riflessione sul nostro tempo inceppato e sul futuro dei nostri figli, sui concetti – entrambi consumatissimi – di libertà e di autorità, che rivela in filigrana una società spaesata e in metamorfosi, ridicola e zoppa, verbosa e inadeguata. Una società di “dopo-padri”, educatori inconcludenti e nevrotici, e di figli che preferiscono nascondersi nelle proprie felpe, sprofondare nei propri divani, circondati e protetti dalle loro protesi tecnologiche, rifiutando o disprezzando il confronto. Da questa assenza di rapporto nasce un racconto beffardo e tenerissimo, un monologo interiore del padre, ovviamente verboso e invadente quanto il figlio è muto e assente, a tratti spudoratamente sincero. La forza satirica di Michele Serra si alterna a momenti lirici e struggenti, con la musica di Paolo Silvestri eseguita live da Laura Masotto (violino) e Marco Bianchi (chitarra) in continuo dialogo con le parole.

La società dalla quale i ragazzi si defilano è ripiegata su se stessa, quasi deforme; vi si organizza il primo Raduno Nazionale degli Evasori Fiscali, si medita di sostituire al Porcellum il ben più efferato Sputum, e non è chiaro se i vecchi lavorino come ossessi pur di non cedere il passo ai giovani o se i giovani “si sdraino” perché è più confortevole che i vecchi provvedano a loro. In Father and son inventiva sfrenata, comicità, brutalità, moralità sono gli ingredienti di un irresistibile soliloquio che permettono a Claudio Bisio di confrontarsi con un testo di grande forza emotiva e teatrale, comica ed etica al tempo stesso.

La programmazione del Teatro del Giglio è resa possibile grazie al fondamentale sostegno del Comune di Lucca che, attraverso il teatro cittadino, opera in ambito culturale realizzando un’offerta integrata che copre tutti i settori della cultura teatrale e musicale. Al Comune, si aggiungono gli apporti istituzionali di Ministero dei beni e delle attività culturali, Regione Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e Fondazione Banca del Monte di Lucca, accanto a partner e sponsor quali Lucar, CCH-Tagetik e Unicoop. La stagione di prosa è progettata e organizzata con Fondazione Toscana Spettacolo onlus.

Pochissimi i biglietti ancora disponibili. Per informazioni e acquisti rivolgersi alla Biglietteria del Teatro del Giglio (aperta dal mercoledì al sabato con orario 10.30-13.00 e 15.00-18.00, tel. 0583.465320, email biglietteria@teatrodelgiglio.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *